DESCRIZIONE

Sistema nervoso autonomo

DESCRIZIONE

Il sistema nervoso autonomo, che insieme a quello somatico compone il sistema nervoso periferico, si dive in tre parti: sistema nervoso simpatico, sistema nervoso parasimpatico e sistema nervoso enterico.

Il sistema nervoso autonomo controlla i muscoli lisci degli organi interni e delle ghiandole. È il responsabile di tutte le funzioni dell’organismo considerate spontanee e riflesse. Infatti, è fautore di funzioni di vitale importanza come il battito cardiaco e il respiro e controlla movimenti come la dilatazione delle pupille, la produzione di saliva e muco, i movimenti delle parti che compongono il tubo digerente e il funzionamento della vescica.

Come si differenziano il sistema nervoso simpatico, il sistema nervoso parasimpatico e il sistema nervoso enterico che formano il sistema autonomo?

Nel sistema simpatico i neuroni hanno origine a livello della zona toracica e lombare del midollo spinale. Permette di reagire a situazioni di pericolo incombente ed è responsabile di cambiamenti fisiologici come l’aumento della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e del senso di eccitamento generato dall’aumento di adrenalina circolante nell’organismo.

Nel sistema nervoso parasimpatico, invece, i neuroni sono localizzati nella regione sacrale del midollo spinale e del midollo allungato del tronco encefalico. È attivo quando la persona è più rilassata ed è responsabile di fenomeni come il restringimento della pupilla, la diminuzione del battito cardiaco e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Il sistema nervoso enterico, infine, è formato da fibre che innervano il tratto gastrointestinale, il pancreas e la cistifellea. Questo sistema si fa carico di tutti gli aspetti legati alle attività digestive.

(Visited 224 times, 1 visits today)

Video correlati