DESCRIZIONE

Scialoscintigrafia

DESCRIZIONE

Chiamata anche scintigrafia delle ghiandole salivari, è un esame che permette lo studio funzionale e morfologico delle ghiandole salivari maggiori e dei dotti escretori. È utile per diagnosticare: flogosi acute o croniche, come la sindrome di Sjogren o  neoplasie, come il tumore di Warthin o ancora ostruzione dei dotti parotidei.

Cosa succede durante l’esame?

Prima si somministra un radiofarmaco per via endovenosa tramite un ago cannula. Le radiazioni emesse sono rilevate dalla gamma-camera e trasformate in immagini. L’esame dura 40 minuti. Dopo 10 minuti dal suo inizio si fa bere con una cannuccia del succo di limone per stimolare l’escrezione dai dotti salivari. Il paziente deve rimanere fermo.

È un esame per tutti?

È indolore. Il radiofarmaco potrebbe provocare rash cutaneo. Bisogna arrvare digiuni dalla mezzanotte precedente.

(Visited 163 times, 1 visits today)

Video correlati