DESCRIZIONE

Influenza A

DESCRIZIONE

L’influenza A, conosciuta anche come influenza suina, indica l’influenza provocata dalla trasmissione di un virus (Orthomyxovirus o A/H1N1) dai suini all’uomo. Generalmente questa malattia ha sempre colpito solo i maiali, ma dal mese di aprile 2009 il virus ha contagiato anche gli esseri umani.

 Si è venuta affermando la falsa convinzione che ad essere contagiati dalla nuova influenza, siano solo le persone con un quadro clinico compromesso: il virus A/H1N1 può colpire chiunque ma può portare complicazioni solo in caso di una pregressa malattia. Questo tipo di influenza attacca molto meno le persone anziane e i bambini, ma il motivo di ciò è da ricercare nel fatto che generalmente queste due categorie di persone, ogni anno, vengono preventivamente vaccinati contro l’influenza stagionale e questa “protezione” sembra essere in grado di rendere minore la possibilità di un eventuale contagio. L’alimentazione a base di carne suina non aumenta le probabilità di contrarre l’infezione che viene trasmessa da uomo a uomo per via aerea, esattamente come tutte le influenze comuni.

 Quali sono le cause?

Il virus  A/H1N1

Quali sono i sintomi?

 I sintomi sono quelli di una normale influenza: febbre, tosse, mal di gola, dolori muscolari, mal di testa e senso di spossatezza; solo in alcuni casi anche nausea, vomito e diarrea. A seconda delle zone però, i disturbi possono essere diversi: nella zona di origine dell’infezione (Messico), il tratto più caratteristico del virus è una sintomatologia legata ad infezioni respiratorie, negli Stati Uniti invece prevalgono vomito e disturbi gastroenterici.

 Come si cura?

Per combattere l’influenza A è necessario assumere antivirali. La guarigione avviene senza grossa difficoltà, in genere in due-quattro giorni.

(Visited 28 times, 1 visits today)

Video correlati